Due Anni o Quasi 13. La Fine

La fine

Piango per ore, per giorni, forse per settimane. Piango perché vedo Marco a pezzi, le voleva bene e non sa come aiutarmi. Piango per me e la mia vita senza di lei. Piango per Gilda, per le sofferenze che ha dovuto patire per il nostro egoismo di pseudo genitori. Non mi importa di nulla in questo momento. Mi resta Marco e lui fa di tutto per farmi sopravvivere, perché di questo si tratta per ora. Non è il mio primo lutto, non è la prima volta che sento un dolore atroce, ma è il più profondo e inaspettato trauma che vivo. La perdita assoluta. La perdita della mia bambina. Un mattino, qualche giorno dopo, trovo una lettera sul tavolo della cucina. Marco mi dice di leggerla.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti