Jacques Fresco, tra sogno e realtà

Venus ProjectIl Venus Project e le utopie sostenibili di Jacques Fresco e Roxanne Meadows.

Nato a New York nel 1916, Jacque Fresco è stato un disegnatore industriale, un progettista autodidatta e, come lui stesso si è più volte autodefinito, un ‘ingegnere sociale’. Grazie alla collaborazione con l’illustratrice architettonica Roxanne Meadows, Fresco ha negli anni elaborato una serie di teorie educative e comportamentiste, economiche e sociali, architettoniche e urbanistiche che si sono incontrate e concretizzate in una proposta complessa ed esauriente di riprogettazione della società.

Leggi l’articolo di Erika Seghetti

Dimentichiamoci il denaro, il potere e la proprietà. E sostituiamoli con il benessere comune, la condivisione e il riuso delle risorse. Se a qualcuno può sembrare un ritorno ai principi sessantottini non si sbaglia di molto, perché è proprio negli anni ’70 che l’oggi centenario Jacques Fresco ha iniziato a mettere le basi per quello che prenderà il nome di Venus Project. Un modello alternativo di civiltà che parte da una visione politico-economica totalmente opposta a quella del capitalismo e che si concretizza nella realizzazione di città sostenibili, autosufficienti e futuristiche.Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti